Fistola sacro coccigea Immagini
Ecco come può apparire un seno pilonidale

Fistola sacro coccigea Immagini

70+ immagini cliniche

Ho un Fistola sacro coccigea o no? Qualche immagine di Fistola sacro coccigea sarebbe buona, poi si potrebbe confrontare ...

Et voilà: Qui, disposte secondo la nostra classificazione di Monaco, ci sono numerose immagini. Essi mostrano le più diverse manifestazioni e gradi di gravità delle fistole coccigee.

Lo spettro varia da radici di capelli appena visibili e allargate (fosse) a dotti fistolosi cartilaginei induriti spessi un dito.

Garantito che riconoscerete la vostra fistola in una delle immagini.

No? Beh, date un'occhiata Immagini di altre fistole che si verificano nella zona della piega glutea.

Infine vi mostriamo alcuni Immagini del processo di guarigione. Le foto prima e dopo ti danno un'impressione di come può essere il risultato di un'operazione.

Fistola Coccige - Immagini

Il nostro Monaco - Classificazione

Le nostre immagini Fistola sacro coccigea sono organizzate secondo questa classificazione. Descrive le costellazioni frequenti di risultati nelle fistole coccigee e quindi facilita la decisione per la migliore terapia.

Una classificazione generalmente accettata non esiste ancora. Ho quindi elencato qui altre due classificazioni note, ma si adattano meno al nostro concetto di trattamento.

Tipo Descrizione del Terapia consigliata
Tipo I A Fistola piccola con max. 3 fosse e lunghezza 2 cm Sinusectomia
Tipo I B Fistola semplice con un massimo di 3 fosse e lunghezza superiore a 2 cm Sinusectomia. Possibile SiLaC con fistola lunga e stretta.
Tipo II A 4 e più buche, qualsiasi estensione di lunghezza Sinusectomia. Possibile SiLaC. Possibile pit picking puro in pazienti molto giovani.
Tipo II B Fistola lunga con un'estensione a forma di clava e spesso un'estremità cieca molto al di sopra della piega glutea. Sinusectomia. Forse l'operazione di Karydaki con risultati molto estesi.
Tipo III Fistola secondaria dopo "fossa sacrale" congenita Sinusectomia.
Tipo IV A fistola tubolare ricorrente Sinusectomia. Forse un intervento di Karydakis. Epilazione laser!
Tipo IV B fistola a trogolo ricorrente Debridement. Sinusectomia. Forse un intervento di Karydakis. Epilazione laser!

Tezel - Classificazione

Questa classificazione è stata proposta nel 2007 da Ekmel Tezel, professore dell'Università Gazi di Ankara:

Tipo Descrizione del Terapia consigliata
Tipo I Fosse nella zona della piega glutea. Nessun sintomo, nessuna storia di ascessi o secrezioni Igiene, rasatura, nessun intervento chirurgico
tipo II ascesso coccige acuto Scissione dell'ascesso tramite incisione laterale. Ulteriori terapie chirurgiche dopo che l'infiammazione si è attenuata.
Tipo III Fessure nella zona centrale della piega glutea, storia di ascesso o secrezione "Procedura Bascom" - pit picking?
tipo IV Ritrovamenti di fistole estese con aperture anche lateralmente o sopra la piega glutea "Procedura Bascom" - ascensore a fessura?
Tipo V Qualsiasi tipo di ricaduta - ricorrenza "Procedura Bascom" - ascensore a fessura?

Berlino - Classificazione

Questa classificazione molto dettagliata è stata sviluppata in una conferenza di consenso dei chirurghi a Berlino:

TYp Descrizione del Sottotipo Descrizione del
Tipo I Fossa solitaria / apertura fistola / ferita nella linea mediana, nessuna operazione precedente, sopra la punta del coccige Tipo IA Apertura fossa / Fistola
Tipo I B Ferita allungata
tipo II Fessure multiple / aperture fistola / ferite nella linea mediana, nessun intervento chirurgico precedente, sopra la punta del coccige Tipo II A 2 - 3 aperture
Tipo II B 4 e più aperture
Tipo III Fessure / aperture fistola / ferite nella linea mediana e lateralmente, nessun intervento chirurgico precedente, sopra la punta del coccige Tipo III A aperture su un lato, all'interno della piega delle natiche
Tipo III B aperture laterali su entrambi i lati, all'interno della piega del sedile
Tipo III C Cicatrice dell'ascesso all'interno della piega glutea
Tipo III D Estensione laterale o verso l'alto all'esterno della piega glutea
tipo IV Fistola primaria con estensione sotto la punta del coccige, nessuna operazione precedente definita Tipo IV A Fessure / apertura della fistola / ferita nella linea mediana
Tipo IV B Estensione laterale
Tipo V Qualsiasi difetto dopo l'intervento definitivo che persista per più di 3 mesi. Tipo V A Ferita non guarita, sopra la punta del coccige
Tipo V B Ricorrenza della fistola, sopra la punta del coccige
Tipo V C Ferita non guarita, sotto la punta del coccige
Tipo V D Ricorrenza della fistola, sotto la punta del coccige
Classificazioni cliniche del Fistola sacro coccigea
Tipo II secondo Tezel

Ascesso del coccige (ascesso pilonidale)

Immagini del seno pilonidale, fase acuta

Quando un dolore insopportabile si sviluppa durante la notte: Il Fistola sacro coccigea di solito esiste per molto tempo prima di diventare cospicuo con un ascesso. La causa scatenante di un ascesso è spesso una seduta prolungata o uno stress meccanico

  • su un volo a lungo raggio
  • dopo lunghi viaggi in auto
  • in preparazione ad un esame
  • Allenamenti come situp o bench press

A volte anche il medico non vede molto a prima vista. Con questi segni di allarme l'ascesso è molto probabile:

  • Aumento del dolore
  • urto visibile
  • indurimento palpabile
  • Redness
  • Asimmetria della piega glutea
  • Pelle sorprendentemente liscia
  • Se l'ascesso si è rotto, viene scaricato del pus

Immagine clinica

Immagine sonografica (ultrasuoni)

Ascesso pilonidale2 Immagine ad ultrasuoni
Piccolo ascesso sferico pilonidale
Immagine ad ultrasuoni di ascesso di 6 cm
Ascesso di 6 cm nell'immagine ad ultrasuoni

Ascesso pilonidale: trattamento

Secondo l'attuale linea guida 2020, la rimozione immediata della fistola non dovrebbe essere tentata nella situazione acuta. A causa della reazione infiammatoria di accompagnamento dell'area circostante, verrebbe sempre rimosso troppo tessuto. Inoltre, è facile trascurare le singole fosse in caso di forte gonfiore. 

L'ecografia e la palpazione di una "ammaccatura morbida nella zona della protuberanza" aiutano a trovare un sito favorevole per la Apertura dell'ascesso per trovare.

Una piccola incisione dà sollievo, il pus viene drenato. Il dolore si attenua rapidamente.

Se i risultati sono meno evidenti, in singoli casi può essere sufficiente un trattamento antibiotico.

Tipo I, III e IV secondo Tezel

Fistola sacro coccigea, primario

Forma cronica del seno pilonideo, non ancora operato

Nei tipi I - III della nostra classificazione non è stata ancora effettuata alcuna operazione. Nella sua classificazione Tezel distingue il tipo I, corrispondente alla "blanda fistola" con aperture visibili senza lamentele, dal tipo III con lamentele.

Tipo I A: fistola corta ≤ 2 cm e massimo 3 aperture primarie (fosse)

Il piccolo, non complicato Fistola sacro coccigea

Schema Tipo I a Fistola
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo I A

La piccola fistola, di lunghezza inferiore a 2 cm e con un massimo di 3 fosse, a volte non si trova a prima vista.

Se il punto doloroso è noto, la diagnosi di solito può essere fatta con certezza usando gli ultrasuoni.

Trattamento di prima scelta: Sinusectomia

Innesco completo ed economico con il bisturi a radiofrequenza o il laser blu 470 nm

Alternativa: Pit Picking classico

Raccolta della fossa e pulizia della cavità fistola dalle squame dei capelli e della pelle (sbrigliamento)

Tipo I B: fistola lunga > 2 cm e massimo 3 aperture primarie (fosse)

Il lungo, semplice Fistola sacro coccigea

Fistola sacro coccigea immagini: Schema fistola di tipo I B
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo I B

Vediamo questo tipo di fistola più frequentemente nella nostra pratica.

È possibile un'espansione di 10 cm e più lunga. I pozzi causali sono spesso molto in basso nella piega glutea e possono essere rilevati solo dopo la rasatura e la visione con lenti di ingrandimento.

1ª scelta: sinusectomia

Con questo tipo di fistola, il tubo fistola può essere liberato attraverso piccole incisioni e la pelle sovrastante può essere protetta. Risultato: cicatrici più piccole e guarigione più rapida

Alternativa: Pit Picking e SiLaC

Per fistole più lunghe di 4 - 5 cm, l'uso della sonda laser ad emissione radiale (SiLaC / FiLaC®) essere una dolce alternativa alla sclerosatura della fistola con una convalescenza più breve e un tasso di successo leggermente inferiore del 75-80 %.

Tipo II A: fistola lunga > 2 cm e ≥ 4 aperture primarie (fosse).

Il lungo e complesso Fistola sacro coccigea

Schema Fistola sacro coccigea Tipo IIB nuovo 2020
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo II A

Con una lunghezza media di 4 - 5 cm, queste fistole hanno anche numerose fosse o strettamente adiacenti. Questo è spesso il caso di pazienti che sono stati pre-operati con Limberg Plastics. I pozzi sul lato della linea mediana (pozzi fuori dalla linea mediana) fanno pensare a un' acne inversa.

1ª scelta: sinusectomia

Poiché queste fistole sono spesso molto cicatrizzate, spesso solo la sinusectomia offre ottime possibilità di guarigione. L'accesso è una piccola incisione all'estremità superiore della fistola o l'escissione stretta delle "fosse". Le fosse possono essere perforate con 2 - 3 mm o vaporizzate con il laser. La stabilità della piega glutea viene mantenuta.

Alternativa: Pit Picking e SiLaC

La scleroterapia laser può essere un'alternativa sensata per i condotti fistolatici lunghi e sottili. 

 

Tipo II B: fistola lunga con sacco cieco sopra la colonna vertebrale inferiore

Il piatto, grande volume Fistola sacro coccigea (Tipo IV secondo Tezel)

Immagine di un Fistola sacro coccigea con grande borsa cieca
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo IIB

Esternamente, l'estensione di questo tipo di fistola spesso non è evidente. Le immagini ad ultrasuoni sono quindi particolarmente importanti per il tipo II B Fistola sacro coccigea . Con una buona pianificazione, si possono evitare spiacevoli sorprese durante l'intervento.

1ª scelta: sinusectomia laser, se necessario con assistenza endoscopica
Molti chirurghi sono convinti che una fistola di questo tipo possa essere trattata solo in modo radicale. Noi la vediamo in modo diverso. Con il Dios Blu laser, visualizzazione endoscopicaed esperienza, può essere rimosso Rimozione tramite accessi laterali di circa 2 - 3 cm.

Alternativa: escissione completa e ricostruzione secondo Karydakis

Tipo III: Fistola secondaria dopo le fosse sacrali

La fistola risultante da una retrazione congenita della pelle sopra la punta del coccige

Schema Fistola sacro coccigea Tipo III nuovo 2020
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo III

5 % aller Neugeborenen haben eine Einziehung der Haut über der Steißbeinspitze (Sakralgrübchen, engl. sacral dimple). Nur < 0,1 % dieser Kinder entwickeln sekundär eine Fistel. Spinale Fehlbildungen sind extrem selten (Kucera, Wilson). Bei Ausdehnung zur Analregion kann man sie mit Analfisteln verwechseln.

1. sinusectomia

Poiché queste fistole sono spesso molto cicatrizzate con un filo indurito palpabile e una retrazione della pelle, solo la sinusectomia offre buone possibilità di guarigione.

Sconsigliamo la chirurgia radicale o la FiLaC/SiLaC per queste fistole. Nella zona tra la punta del coccige e l'ano, la guarigione della ferita è spesso particolarmente laboriosa e prolungata.

Tipo V a Tezel

Ricaduta di un Fistola sacro coccigea

Forma cronica del seno pilonideo, dopo l'operazione precedente

Se la fistola è di nuovo presente: la vera ricorrenza, cioè la ricomparsa di un seno pilonide dalla fossa alla fistola completamente sviluppata, è possibile ma rara. I tipi I - III della nostra classificazione hanno quindi un ruolo minore nella ricorrenza.

La nostra galleria di immagini Fistola sacro coccigea mostra quindi le comuni fistole di gruppo IV. La ferita non è mai guarita completamente o il dolore o le aperture sono ricomparse dopo la presunta guarigione. La cellula germinale per questi sintomi ricorrenti è spesso già nel corso della guarigione della ferita depositata capelli.

La ricorrenza "reale" ...

... è raro!

Wikipedia scrive: "Una ricaduta (latino recidere "a ricaduta") è la ricorrenza ("ricaduta") di una malattia o di un disturbo mentale".

La recidiva richiede che la malattia sia stata precedentemente curata. Così, in una vera e propria recidiva, il processo di malattia si ripete dall'inizio alla fine.

È fondamentalmente possibile che si formino nuove buche come causa di un Fistola sacro coccigea .  

Nella maggior parte dei casi la recidiva è una fistola persistente con rimozione incompleta del tratto fistola, oppure una "fossa" trascurata o una ferita chirurgica mal guarita ("pseudorecidiva" di tipo IV della nostra classificazione).

Immagine di un riapparso Fistola sacro coccigea
Recidiva, a partire da una fossa poco appariscente sotto la vecchia cicatrice. La decolorazione della pelle marcata di blu era causata da un'allergia alla pomata allo iodio, cambiamenti simili della pelle sono stati trovati anche sulla schiena.
Immagine di una rimozione mininvasiva di Fistola sacro coccigea (pit-picking)
Tratto fistola rimosso, la freccia indica l'apertura primaria causale (fossa), la piccola particella accanto ad essa è il canale perforato durante la raccolta della fossa

Tipo IVa: pseudo-ricorrenza tubolare

Quando i peli si impalano nella cicatrice sul fondo ....

Schema Fistola sacro coccigea Tipo IV nuovo 2020
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo IV A

Questa forma di fistola può verificarsi dopo tutti i tipi di interventi chirurgici precedenti. La causa è quasi sempre la ricrescita dei peli dal polo inferiore della ferita. Solo più tardi un'apertura riappare sul bordo superiore, quando l'infiammazione si è fatta strada sotto la cicatrice. 

1° scleroterapia laser (SiLaC): Nelle prime fasi può essere sufficiente la raschiatura del tratto fistola e la scleroterapia laser. In questa situazione, l'epilazione laser è una parte essenziale del concetto di trattamento.

2a sinusectomia

In molti casi, la rimozione del tratto fistola attraverso le aperture esistenti con bisturi a radiofrequenza o laser è un trattamento mirato.

3. il taglio e la plastica Karydakis

In alternativa si consiglia la chiusura asimmetrica secondo Karydakis.

Tipo IVb: a forma di mandrino o di pseudo-relapse ovale

Se i capelli sciolti o le particelle tessili impediscono la guarigione...

Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo IV B
Disegno schematico Fistola sacro coccigea Tipo IV B

Questa forma di fistola si verifica principalmente dopo l'escissione a fuso con trattamento della ferita aperta. La causa è la ricrescita di peli intorno alla ferita. I peli spezzati si raccolgono sotto la pelle.

Lo stimolo meccanico impedisce la guarigione permanente. Di solito la ferita si chiude più volte, ma si riapre ad ogni occasione. Il riposo fisico non può cambiare questo.

1. risparmiando il peeling delle ipergranulazioni ("carne selvatica"), prendendo i peli chiusi con il laser Dios Blue. La rasatura ravvicinata nel post-trattamento e l'epilazione laser garantiscono il risultato del trattamento.

2. escissione e plastica Karydakis

In alternativa si consiglia la chiusura asimmetrica secondo Karydakis.

Processo di guarigione (prima - dopo - Fistola sacro coccigea immagini)

Infine, mostriamo Fistola sacro coccigea immagini del corso del trattamento. Fondamentalmente, ogni "caso" è un caso individuale, per cui la procedura e il risultato del trattamento non sono facilmente trasferibili a trattamenti futuri. Tuttavia, si può vedere che sono possibili ottimi risultati di trattamento senza chirurgia radicale.

Paziente 26 anni, nessun intervento chirurgico precedente, fistola di tipo I A

Fistola sacro coccigea Tipo I A
Fistola sacro coccigea Tipo I A, profonda, fossa solitaria, lunga 2 cm, fistola cicatrizzata. Sinusectomia eseguita.
Fistola sacro coccigea Tipo I A, cicatrice liscia e stabile
Fistola sacro coccigea Tipo I A, cicatrice liscia e stabile alla fine del trattamento.

Paziente di 30 anni, nessun intervento chirurgico precedente, fistola di tipo II A

Fistola sacro coccigea con aperture primarie ricche di cellule
Fistola di tipo II A, prima dell'intervento
Immagine dopo l'operazione di Pit Picking
Fistola rimossa durante l'intervento di pit picking
IMG 20200703 WA0002

Paziente 26 anni, fistola di tipo I B con 2 fosse, prima presentazione con ascesso

Ascesso
Ascesso pilonidale acuto, dolore grave per 2 giorni
Dopo che l'infiammazione si è calmata
Condizione di assenza di infiammazione 2 settimane dopo la puntura dell'ascesso
Immagine del decorso del trattamento Situazione dopo la raccolta in fossa e la sinusectomia
Ferite dopo la raccolta della fossa e la sinusectomia
Immagine della fistola rimossa
Immagine della fistola rimossa. Nell'angolo in basso a sinistra dell'immagine è stato lasciato un piccolo frammento, che è stato rimosso come secondo frammento. Chiaramente visibili i peli chiusi

Paziente 38 anni, fistola di lunga data di tipo II A

Immagine di un lungo esistente Fistola sacro coccigea
Fistola sacro coccigea Tipo II A, numerose aperture, gravi cicatrici dopo anni di progressione
Immagine di un guarito Fistola sacro coccigea
Risultato di guarigione dopo sinusectomia e 3 x epilazione laser

Paziente 24 anni, nessun intervento precedente, tipo II A e III combinati

Foto di 2 Fistola sacro coccigea indipendenti sullo stesso paziente
Fistola doppia tipo IIA e tipo III
Le ferite sono guarite in modo stabile dopo la chirurgia Fistola sacro coccigea .
Condizioni di guarigione dopo la raccolta in fossa e la sinusectomia. Immagine dopo la rasatura, nessuna epilazione laser finora.

Paziente di 23 anni, fistola di tipo IV B, prima presentazione con ferita non cicatrizzante

Praeop di tipo IV B
Ferita purulenta e non cicatrizzante dopo un intervento chirurgico radicale convenzionale
Completamento della guarigione della ferita dopo l'intervento laser
Stabilmente guarito condizione dopo fistolectomia e 6 x trattamento laser

Paziente 35 anni, fistola di tipo IV B, in precedenza 3 operazioni in 10 anni, ferita mai guarita

Fistola sacro coccigea La ferita non guarisce
Stabilmente guarito condizione dopo fistolectomia e 6 x trattamento laser
Fistola sacro coccigea curato
Stabilmente guarito condizione dopo fistolectomia e 6 x trattamento laser

Paziente 19 anni, fistola di tipo II A

Molti piccoli fori sopra il coccige
Fistola di tipo II A, prima dell'intervento
Fistola di tipo II A con numerose fosse dopo pit picking e sinusectomia.
Fistola di tipo II A con numerose fosse, dopo pit picking e sinusectomia

Paziente 28 anni, doppia fistola

IMG 5838
Immagine dopo la rimozione di due fistole indipendenti a sinistra e a destra

Paziente 25 anni, fistola di tipo II A

Fistola sacro coccigea prima dell'intervento
Tipo II A Risultati iniziali
Tipo II A risultato finale
Tipo II A risultato finale

Infiammazione sopra il coccige, ma non Fistola sacro coccigea

Non tutte le ferite o infiammazioni nella piega glutea sono un Fistola sacro coccigea. Dopo tante immagini del seno pilonidale, ecco le illustrazioni di alcune importanti diagnosi differenziali.

Rhagade della Rima ani (piega a testa in giù)

Lacrime superficiali

Un raghade è una ferita che sembra una lacerazione o un taglio. Colpisce sempre e solo lo strato più superficiale della pelle, l'epidermide.

Nei pazienti che hanno già subito un intervento chirurgico con il metodo "Metzger", la causa è probabilmente la mancanza di stabilità di una cicatrice anelastica di fronte alle forti forze di taglio.

Ma anche in pazienti che non sono mai stati operati prima, tali raghaden si verificano. La forma più comune di psoriasi è quindi una forma limitata di psoriasi.

Le ragate possono portare ad una secrezione solitamente bassa di secrezione giallastra (fibrina), cosicché si sospetta erroneamente una fistola suppurativa.

Il trattamento è conservativo. Nelle fasi acute il cortisone e le creme antibatteriche (ad es. Fucicort®) aiutano.

Ateroma infetto (sacchetto di groat)

Ghiandola sebacea infiammata

Un ateroma è un accumulo cistico di una secrezione pastosa. La causa è una ghiandola intasata della pelle. Può rimanere asintomatico per molto tempo, e poi infiammarsi senza una ragione apparente.

In questi casi, la reazione infiammatoria del tessuto circostante raggiunge spesso una grandezza molto più grande della ciste stessa. Una specie di brufolo del pus si trova a volte centralmente nel "rigonfiamento". Mancano le tipiche fosse nella linea mediana.

Queste cisti possono anche essere rimosse attraverso incisioni relativamente piccole e hanno meno probabilità di recidivare rispetto al tipico Fistola sacro coccigea.

Immagini di Atheroma
Infiammazione pronunciata nell'ateroma

acne inversa

L'acne inversa (nome più vecchio hidradenitis suppurativa) è una malattia fistolosa cronica che si trova preferibilmente nell'ascella, nell'inguine, nella regione perianale e nella piega della pelle sotto il seno femminile.

La frequenza (prevalenza) è data da 0,05% a 4,1%. Il tempo medio dai primi sintomi alla diagnosi è di 7,1 anni.

Acne inversa 1
Grave acne inversa Hurley III con cicatrici pronunciate e numerose aperture laterali
Forma mista di fistola del coccige con acne inversa
Forma mista di Fistola sacro coccigea con acne inversa (notare le fosse laterali "fuori linea mediana", cicatrici)

La malattia inizia con l'infiammazione dei follicoli piliferi da parte dei linfociti, seguita dalla perdita delle ghiandole sebacee, dalla congestione del follicolo pilifero e infine dallo scoppio (rottura del follicolo) con penetrazione del contenuto nel tessuto sottocutaneo.

L'infiammazione si diffonde senza tener conto delle barriere anatomiche e si sviluppa il tipico quadro di numerose aperture di fistole con vari gradi di cicatrizzazione, fistole confluenti e distruzione progressiva dei tessuti. Nel tessuto, gli ormoni infiammatori interleuchina-1 (IL-1), fattore di necrosi tumorale (TNF) e molti altri sono elevati.

Esiste una certa disposizione genetica per queste fistole, in cui si suppone un'errata regolazione delle reazioni immunitarie. 

Nelle foto adiacenti dell'acne inversa si possono vedere le tipiche cicatrici, le aperture laterali e le ramificazioni della malattia precedentemente chiamata anche hidradenitis suppurativa.

Il 99% di tutti i pazienti con acne inversa che sono entrati nel mio studio sono fumatori. Una cura per questa malattia sistemica è possibile solo dopo aver smesso di fumare. La chirurgia può rimuovere i focolai esistenti e alleviare gli ascessi, ma non può prevenire le recidive.

Nuovi approcci terapeutici sono il trattamento laser, la terapia LAIGHT, che è stata studiata in studi presso l'Università di Magonza, e l'ablazione laser.

Spesso non c'è modo di evitare un'escissione convenzionale.

fistola anale

Un Fistola sacro coccigea non trova praticamente mai la connessione al canale anale o all'intestino. Qui troverete informazioni sulla fistola anale e sul trattamento della fistola anale.